Giuria

 

 

 

Fredo Valla

Giornalista con un occhio di riguardo per la minoranza occitana, per venticinque anni ha scritto per numerosi mensili e ha collaborato ai supplementi letterari e scientifici della Stampa. Ha pubblicato, con l’amica Andrée Bertino, una ventina di libri di divulgazione per ragazzi, editi tra gli altri da Fabbri Editori e De Agostini. Ha lavorato con Ipotesi Cinema, la scuola di cinema fondata da Ermanno Olmi, e lì ha intrapreso la carriera di documentarista, incentrando le sue opere sui temi cari della montagna e degli occitani. Nel 2005 giunge al successo sceneggiando insieme a Giorgio Diritti Il vento fa il suo giro, descritto da Morando Morandini come “uno dei film più anomali prodotti in Italia nei primi anni 2000”, passato alla storia per la fama ottenuta con il passaparola. La pellicola ottiene 5 candidature ai David di Donatello, tra le quali quelle per il miglior film e la miglior sceneggiatura. Nel 2012 fonda L’Aura, Scuola di cinema di Ostana. Nel 2013 torna a lavorare con Diritti e firma la sceneggiatura di Un giorno devi andare, film con protagonista Jasmine Trinca. Fino al 2014 collabora con Pupi Avati, dirigendo numerose puntate di serie televisive per TV 2000. Se interrogato sulla sua professione, si definisce un “intellettuale di montagna”.

 

 

Roberto Canu

Roberto Canu è uno psicologo, formatore comportamentale e counsellor. Gestore di progetti partecipati sul Cultural Heritage, con particolare riferimento alla creazione di partenariati e al coinvolgimento delle comunità. Ideatore del concept del Museo-Centro d’Interpretazione di Mostar e dell’Erzegovina, presidente del Valsusa Filmfest fino al 2016 e co-fondatore di Culturadalbasso.

 

 

 

 

 

Umberto Mosca

Giornalista e critico cinematografico, è un Media Educator che progetta e conduce percorsi didattici e formativi sull’utilizzo del cinema e del prodotto audiovisivo negli ambiti film literacy, audience building e media training. Professore a contratto presso il Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Torino, è Direttore del Master in Management della Produzione Audiovisiva e Crossmediale. Da venticinque anni è consulente di AIACE Torino, per cui progetta e conduce corsi di analisi del film. Selezionatore dei concorsi e curatore dei laboratori didattici di Sottodiciotto Film Festival, di cui è co-fondatore. Direttore artistico e fondatore di MyGeneration Festival, dedicato ai video indipendenti prodotti in Italia (video musicali, web series, video blog). È direttore artistico del Concorso Soundies di Seeyousound Music Film Festival. Giornalista pubblicista e critico cinematografico, è autore di volumi monografici sui registi François Truffaut, Sam Peckinpah, Jim Jarmusch, Mohsen Makhmalbaf, Paolo Gobetti. Ha pubblicato inoltre “Gioventù catodica”, “Cinema e Rock”, “Orizzonti della Media Literacy”. Ha scritto sui periodici “Cineforum”, "Duellanti", "Panoramiques", “L’Indice dei Libri del Mese ".

 

 

Manuela Michetti

Laureata in Lettere alla “Sapienza” di Roma e specializzatasi in cinema alla New York University, è “head of sales theatrical” per la Ambi Media Italia, partner italiano di Ambi Media Group, una delle realtà più interessanti e rilevanti dell’attuale mercato cinematografico mondiale. Fornisce consulenza per la distribuzione di film e documentari indipendenti sul territorio nazionale. Responsabile per il Piemonte, la Valle d'Aosta e la Liguria per conto di Cinestat S.r.l. per la quale si occupa, per conto di importanti case di distribuzione (Disney, Fox, 01, FilmAuro, Warner), di controllo proiezioni, sbigliettamento e marketing, nonché di antipirateria. Dal 2001 collabora con AIACE Torino (del cui direttivo ha fatto parte) e si occupa di rapporti con le scuole e gli esercizi cinematografici. Collabora con il Sottodiciotto Film Festival e organizza corsi di cinema sul territorio piemontese. Ha lavorato con Piemonte Movie, Insolita Produzioni, Arco Film, KKC, è stata direttore commerciale per Officine UBU e ha fondato, con Gaetano Renda, l’associazione culturale “Slow Cinema”. Ha tenuto corsi monografici di cinema presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

 

 

 

 

Carlo Turco

Docente di Filosofia e Storia presso il Liceo “G. Arimondi” di Savigliano, di Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Cuneo, docente a contratto sia per l’Università degli Studi di Torino – Corso di Laurea in Educazione professionale - con insegnamenti di Filosofia Morale e seminari su “Gli strumenti del comunicare”, sia al Master di Management della produzione e della distribuzione audiovisiva e crossmediale (Università degli Studi di Torino – Scuola di Management ed Economia). Giornalista e critico, collabora da anni con alcuni settimanali e siti con rubriche ed articoli di cinema, tv e new media, nonché con aziende nazionali, agenzie, fotografi ed artisti, è autore inoltre di varie pubblicazioni, di corsi di cinema e serate a tema (“My Generation Festival”), di sceneggiature per documentari e cortometraggi. Esperto di Comunicazione Culturale e Crossmediale segue da tempo per “Culturadalbasso” il settore Comunicazione. Regista attivo nell’ambito della documentazione sociale, stagista con Marco Bellocchio a Bobbio (PC) nel 1997, ha realizzato numerosi documentari, tra i quali Senza nulla chiedere. Una storia di Resistenza senza armi e Recidiva Zero. Riflessioni intorno all’articolo 27 della Costituzione Italiana (fuori concorso al Valsusa Filmfest 2016).